Letture settimanali 31 Luglio 2022

Quello di cui non si può guarire – come la morte stessa – deve essere accettato e ci dobbiamo arrendere con dignità a vivere e quindi morire dando un senso a ciò che è. Significato è la connessione con tutti quelli che abbiamo amato in vita e con l’interezza cui apparteniamo in quanto piccola parte…

Letture settimanali del 24 luglio 2022

Essere distaccati dai nostri possessi significa esserne liberi, non esserne posseduti. Dobbiamo imparare un distacco non solo dai nostri possessi materiali, ma anche dai nostri pensieri, emozioni, desideri e anche dalla coscienza di sé. Questo non solo appare al nostro intelletto moderno essere impossibile, ma sembra uno scandalo che qualcuno possa addirittura proporlo. Ma è…

Letture settimanali 17 luglio 2022

La meditazione non è tecnologia informatica. Consiste, invece, nella conoscenza che redime, pura consapevolezza. La meditazione non fa aumentare il nostro fondo di informazione. Al contrario, ci allontaniamo dalla nostra abituale raccolta e classificazione di informazione e ci rivolgiamo a una conoscenza che non è quantificabile, una conoscenza che unisce invece che analizzare. […] Questa…

Letture settimanali 10 luglio 2022

[La nuova santità] ci permette di intravedere il processo di riforma che si sta delineando col crollo delle vecchie strutture. Fa aumentare la fiducia nell’affrontare i poteri di massa dell’oscurità poiché vediamo, non solo la loro capacità di creare il caos, ma la loro intrinseca superficialità e falsità: la negazione sfacciata della verità, la politica…

Letture settimanali del 3 luglio 2022

Letture settimanali 3 luglio 2022 A mano a mano che ci avviciniamo al centro del nostro essere, entrando nel nostro cuore, scopriamo di essere accolti da colui che ci ha guidato. Ci viene incontro la persona che chiama ciascuno di noi – personalmente – alla pienezza dell’essere. Conseguenza, o risultato, della meditazione, è proprio questa…

Letture settimanali del 27 giugno 2022

Di fronte alla crisi del nostro mondo contemporaneo, abbiamo la necessità di chiederci perché meditiamo. Ci poniamo la domanda non per minare il nostro impegno, ma per affinarlo e approfondirlo. Non stiamo perseguendo esperienze interessanti. La meditazione non è tecnologia informatica. Consiste, invece, nella conoscenza che redime, pura consapevolezza. La meditazione non fa aumentare il…

Letture settimanali del 22/5/2022

Quando non c’è un ego attraverso cui fare passare la verità, la comunicazione si dilata nella comunione. Brano tratto da Fr. Laurence Freeman OSB in “Spirit” in JESUS THE TEACHER WITHIN (London: Continuum, 2000), p. 186. [“Gesù, il maestro interiore”, Edizioni Dehoniane Bologna, pp. 231]