Letture settimanali del 22 settembre 2019

È come se, nella nostra vita, fossimo sempre di corsa e nel nostro cuore ci fosse la fiammella di una candela. Siccome corriamo a velocità elevata, questa fiamma interiore ed essenziale è sempre sul punto di spegnersi. Ma quando ci sediamo e meditiamo, quando stiamo fermi, smettiamo di pensare in termini di successo personale ed egocentrismo, in termini di quello che desideriamo e vogliamo, quando semplicemente restiamo fermi e semplici alla presenza dell’Uno che è, allora la fiamma comincia a brillare. Iniziamo a capire noi stessi e gli altri in termini di luce, calore e amore. […] Ripetere il mantra ci porta alla immobilità in cui la fiamma dell’essere può ravvivarsi e brillare… e dove scopriamo che il valore che ciascuno di noi possiede nasce da ciò che siamo in noi stessi. Scopriamo il nostro essere radicati in Dio.

 Brano tratto da John Main, “Meaning, Significance, and Purpose” in The Hunger for Depth and Meaning, ed Peter Ng (Singapore: Medio Media, 2007), p. 149.