Le nuove “sfide” della Comunità

Meditare con i bambini
La comunicazione nella Comunità

Nel fine settimana del 4-6 novembre si è tenuto, dopo due anni dal precedente, l’incontro con i capigruppo.

Erano presenti 18 gruppi e abbiamo meditato insieme mattina, mezzogiorno e sera; sabato sera don Alfredo Jacopozzi ha celebrato la Messa contemplativa nella Chiesa del Convitto che ci ospitava.

I temi di cui si è parlato sono stati importanti e numerosi. L’argomento principale dell’incontro era la meditazione con bambini e giovani. D’accordo sul fatto che per i bambini è facile meditare, si è riflettuto su come diffondere questa pratica presso gli educatori (genitori, insegnanti, catechisti).

E’ seguita una relazione molto interessante di Mario Bossù su meditazione e neuroscienze, che ha illustrato l’influenza benefica della meditazione sulla nostra mente.

Si è poi parlato del nuovo Centro che la WCCM intende creare a Bonnevaux, presso Poitier, in Francia, che sarà un luogo di pace e preghiera aperto a tutti i meditatori, a tutti i gruppi e a tutte le comunità nazionali. Ogni gruppo è invitato a dare un contributo per la costituzione di un fondo per chi non avrà i mezzi per visitare il Centro.

La domenica l’argomento è stato la comunicazione con la Comunità mondiale e all’interno della Comunità nazionale. Catherine Charriere ha illustrato la struttura che affianca padre Laurence nella direzione e organizzazione dell’ampia attività che la Comunità svolge nel mondo.

Parlando poi della comunità nazionale, si è accennato alla possibile diffusione della meditazione on line, oggi organizzata solo da un gruppo di Firenze.

Dopo il pranzo ci siamo scambiati saluti e abbracci e tutti siamo tornati a casa.